Ho sempre creduto nel potenziale che le persone possono esprimere se ben coinvolte, motivate e guidate all’interno di un sistema di valori e indirizzi che le allineino verso una chiara strategia di cambiamento. E’ solo liberando tutte le loro “energie” che si ottengono performance superiori e si vince nei mercati. Occuparsi di gestione delle risorse umane, infatti, significa prendersi cura delle persone, il cui costo spesso supera il 60% dei costi operativi.

Le dinamiche gestionali, però, sono molteplici: relazionali, sindacali, contrattuali, organizzative, motivazionali, retributive, etc. e richiedono una visione ampia, professionale ed integrata. Credo nella promozione di una cultura unitaria che sappia cogliere la problematica del rapporto persone-organizzazione nella sua completezza ed unicità.

Mi piace per questo essere un integratore e sviluppatore di idee, di metodo, di team, di creazione di valore, di trasferire conoscenze e competenze supportando nel difficile compito  chi guida le persone all’interno delle organizzazioni.

Presto attenzione a curare non solo la crescita professionale, ma anche quella umana, rispettando le specificità delle persone all’interno  e dell’organizzazione, nei suoi valori e storia, aiutandola a gestire le dinamiche comportamentali al fine di produrre valore e migliorare il benessere lavorativo.

Le azioni che propongo sono tese a migliorare l’apprendimento organizzativo attraverso percorsi che generano entusiasmo, divertimento, imprenditorialità con l’obiettivo e apparente paradosso gestionale di “fare di più con meno dispendio di risorse”.